domenica 4 giugno 2006

Un’altra cosa dal governo

Naturalmente, mi aspetto anche che risolva onorevolmente il problema dell’alta velocità ferroviaria: vorrei vedere ambasciatori scendere nella Valle dei no-Tav e fumare il calumet con i selvaggi. A parte gli scherzi, non sono contrario a priori all’alta velocità, ma, se i costi dell’opera e i rischi ambientali fossero troppo alti, diventerei no-Tav anch’io. Qualcuno conosce dei libri sull’argomento?

4 commenti:

cristianaeffe ha detto...

Vai qui: http://www.spintadalbass.org/libri.htm
troverai quel che ti serve!

Cano ha detto...

Grazie, Cri! È vero, c’è proprio tutto.

ndr ha detto...

Beh, ne manca uno, in quel sito, e lo segnalo (anche perché l'ha curato un mio amico, ed è fatto bene, davvero). Si chiama Tav in Val di Susa - le ragioni di una lotta, a cura di Giovanni Guastini, uscito per l'Associazione Centro di Documentazione Pistoia. Ecco il sommario: Un problema locale? p.4; Storia degli eventi p.12; Le ragioni della protesta p.21; Le sette criticità p.32. Poi inizia la parte documentaria riguardante la val di susa: M federici: L'impatto ambientale del Tav; Coordinamento Medici Valsusa: Tav:amianto e uranio; L Giai: Tav: sondaggi farsa; L Mercalli: La coerenza di Mercedes vacilla ad alta velocità; C Sasso: Val No Tav; A Calafati: "Tav in val di susa": le ragioni (nascoste) del sì; Lettera aperta alle forze dell'ordine; A Giordano: Tav, forse volete sapere chi la paga. Poi, documenti sul Tav in Mugello: G Dell'Olio: Mugello, scempio ambientale Tav; Associazione Idra: Rapporto Toscana; Legambiente Mugello: Processo per danni ambientali. Un libretto di una settantina di pagine, agevole e ben documentato. Poi, ognuno si farà l'idea che vuole. Fatto sta che fa riflettere. ciao!

Cano ha detto...

Ringrazio anche te, ndr.