giovedì 9 giugno 2005

Vestali

Sono passati tre mesi dal mio arrivo al Cenacolo. Piero, musicologo veronese, mi ha offerto il caffè e mi ha detto che era come il Castello della Sorcia di Monty Python e il Sacro Graal. Scherzava: le studentesse non sono lascive come le vestali del Castello, ma sono state gentili fin dal primo giorno. Dopo la doccia, sono andato verso il centro: i cani pascolavano nel miele del tramonto sotto il Baluardo Sant’Antonio.

2 commenti:

davide l. malesi ha detto...

Peccato, però, per la scarsa lascivia delle studentesse ;)

Cano ha detto...

Ciao Davide! Non si può avere tutto, mi accontento di essere circondato dalla bellezza )