martedì 4 ottobre 2005

Limerick



Un certo signore di Juno
per gioco si mise a digiuno:
affinò il suo talento
di campare di vento,
sui lidi dorati di Juno.

6 commenti:

davide l. malesi ha detto...

Non c'è nessuno, grande o piccino / a cui non piaccia il gioco del trenino. / Se carrozze e vagoni sono tanti / alcune dietro e altri davanti / il meglio è trovarsi tra l'ultima e il primo.

Cano ha detto...

Bello! Senti quest’altro:

In prigione puoi andare / se ti pescano a fiutare / quella bianca polverina / che non è la nasalina. / Indovina, indovinello, / indovina che cos’è: / […]

Ugo ha detto...

I limerick, i wutki, che nostalgia... questo è mio, di una trentina di anni fa:

C'era una vecchia di Abbasanta
che contava le nuvole fino a novanta
perché di più non sapeva contare
ma aveva voglia di lavorare
Ora pare che la facciano santa.

Ciao ;)

Cano ha detto...

Ciao, Ugo! Cosa sono i wutki? Ho già sentito questa parola da qualche parte.

Ugo ha detto...

I Wutki erano i "personaggi" di una rubrica di Linus (ai tempi d'oro di Linus); in realtà la rubrica mi pare fosse curata da un unico autore, e aveva come argomento il gioco in un senso molto lato. Tra le altre cose una trentina d'anni fa (o forse qualcosa di più) bandirono il concorso "Giro d'Italia in Limerick", bisognava mandare un limerick (nella forma corretta, con la rima AABBA) che facesse riferimento a una località italiana. Io partecipai con il limerick che ho postato qui e me lo pubblicarono (il mio primo testo pubblicato!), ho ancora il libro che mi mandarono in premio...

P.S.: scusa il ritardo ;)

Cano ha detto...

Figurati! Anch’io leggo i blog sabato mattina. Ma certo, «Linus»! Ho trovato la parola wutki sui numeri vecchi in offerta speciale che compro ogni tanto alla stazione di Bologna.